Importazione da Foglio Excel o da file di Testo

Il programma permette di importare dati da una sorgente esterna di tipo:

  • File di testo (TXT o CSV) con i valori separati da ; (punto e virgola)
  • File di testo (TXT o CSV) con i valori separati da Tabulazione
  • Foglio Excel (richiede la presenza di excel sul PC che importa)

 

Formato di importazione

I dati da importare devono essere rappresentati in forma analitica, una riga per ogni singola operazione.
In fase di import l’utente potrà scegliere se i dati verranno recuperati sempre in forma analitica oppure se recuperarli in forma aggregata.

  • Importazione con riga intestazione
    • È possibile inserire i nomi colonna nel file di import, sia Testo che Excel e quindi non è determinante che l’ordine delle colonne rispetti l’ordine predeterminato
  • Importazione senza riga di intestazione
    • L’ordine delle colonne deve rispettare l’ordine predeterminato dei campi:
Campo Note
PartitaIVA Partita IVA del Cliente, di solito alternativa al Codice Fiscale, identificativo IVA per i quadri BL e SE
CodiceFiscale Codice Fiscale, di solito necessario solo in mancanza di Partita IVA o dove espressamente richiesto
TipoDoc A: Fattura di Acquisto N: Nota variazione vs cliente D:Nota variazione da Fornitore, F o altro: Fattura di vendita
Noleggio Se presente un qualsiasi carattere o numero accende le spunte “Noleggio” o “Leasing” dei quadri FA-SA-BL-FN.
Servizi Se presente un qualsiasi carattere o numero specifica l’uso di un quadro SE (analitica) o BL (aggregata)
RSM Se presente un qualsiasi carattere o numero specifica l’uso di un quadro SE (analitica) o BL (aggregata)
DocumentoRiepilogativo Se presente un qualsiasi carattere o numero accende la spunta “Doc. Riepilogativo” nei quadri BL-FR
IvaNonEsposta Se presente un qualsiasi carattere o numero accende la spunta “Iva Non Esposta” nei quadri BL-FR
AutoFattura Se presente un qualsiasi carattere o numero accende la spunta “Auto Fattura” nei quadri FE-FR
ReverseCharge Se presente un qualsiasi carattere o numero accende la spunta “Reverse Charge” nel quadro FR
Turismo Se presente un qualsiasi carattere o numero determina un record da inserire nel quadro TU
DataDocumento Data del documento
DataRegistrazione Data di registrazione
NumeroDocumento Numero del documento
Imponibile Valore dell’imponibile. Per i quadri SA e DF viene sommato al campo Imposta per la determinazione dell’importo
Imposta Valore dell’imposta. Per i quadri SA e DF viene sommato al campo Imponiibile per la determinazione dell’importo
NonEsposta Importo relativo ad IVA non esposta. Ai fini del quadro BL determina l’importo per beni o servizi.
Cognome Quadro BL, FN, SE, TU
Nome Quadro BL, FN, SE, TU
DataNascita Quadro BL, FN, SE, TU
ComuneNascita Quadro BL, FN, SE, TU
ProvinciaNascita Quadro BL, FN, SE, TU
CodiceStato Codice stato estero di nascita – Consultare archivio Stati Agenzia delle Entrate
Denominazione Viene importato anche per i quadri che non prevedono una ragione sociale. Utile per le ricerche
Citta Sede Solo per Sede Estera: Quadro BL, FN, SE
CodiceSede Codice stato estero della sede – Consultare archivio Stati Agenzia delle Entrate – Quadro BL, FN, SE
IndirizzoSede Solo per Sede Estera: Quadro BL, FN, SE
FiscalitaPrivilegiata Se presente un qualsiasi carattere o numero accende la spunta “Fiscalità Privilegiata” nel quadro BL. ATTENZIONE ! Se attivo non considera più le colonne, mutuamente esclusive, SoggettiNonResidenti e AcquistoNonResidenti
SoggettiNonResidenti Se presente un qualsiasi carattere o numero accende la spunta “Operaz. con Soggetti non residenti” nel quadro BL, viene attivato come default nel caso non sia segnalato FiscalitaPrivilegiata o AcquistoNonResidenti
AcquistoNonResidenti Se presente un qualsiasi carattere o numero accende la spunta “Acquisto di Servizi da non residenti” nel quadro BL.
NumeroOperazioni Dalla versione 10 e successive: se zero viene considerato 1, se maggiore di 1 viene recuperato nei quadri FA-SA-BL. (Import Aggregato). Per tutti gli altri quadri non viene considerato.

 

Campi testo, valuta e data

I campi devono essere inseriti senza alcun carattere di raggruppamento quali apici o virgolette.
Le valute devono usare il carattere virgola , come separatore decimale. Il separatore migliaia è facoltativo e deve essere il carattere punto .
Le date possono avere diversi formati, contemplati nella procedura di importazione:

  • Automatico: viene usata la conversione stringa->data del sistema operativo
  • gg/mm/aaaa – gg.mm.aaaa
  • ggmmaaaa
  • aaaammgg
  • ggmmaa
  • aammgg